Amalia Anzaldi

 L' esperienza personale da poco vissuta che mi accingo a raccontarvi spero funga da esempio ai tanti adolescenti che, come me, avendo finalmente raggiunto l'ambito traguardo "il diploma", vengono pervarsi da continue ansie e perplessità a causa di un futuro sempre più incerto. Non appena trascorsi i 5 anni scolastici mi sentivo confusa, il pensiero di trovare un ambiente idoneo che mi avrebbe permesso di coltivare la mia passione per le lingue straniere mi assillava, e il mio obiettivo, ossia quello di concretizzare il mio sogno , diventava sempre più difficile da raggiungere. Palermo, Milano, Roma, Forlì ecc..,dove andare?? E soprattutto, come convincere i miei genitori?? Quest' ultimi infatti non facilitavano la mia situazione, cercando di impormi dei limiti, ovviamente non per cattiveria, ma solo perché desideravano avermi vicino. Ma la Sicilia non mi avrebbe soddisfatto a pieno.Così non lasciandomi scoraggiare da questa serie di problematiche, intensificai le mie ricerche trascorrendo intere giornate su internet e consultando diverse guide. Finalmente un giorno trovai ciò che ambivo da tempo: la SSML di Pisa; Era lì che tutte le mie aspettative si riflettevano!! Mi battei a lungo fino a convincerli usando il pretesto che se mi avessero tagliato le ali sarei stata capace di abbandonare gli studi per sempre. Come se non bastasse altre questioni emersero in proposito.Mandarmi in una scuola privata, infatti, non avrebbe di certo agevolato loro le spese. Fu così che assalita da sensi di colpa (credevo di pretendere troppo) mi convinsi con rassegnazione a frequentare la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere di Pisa situata a pochi passi dalla mia "attuale oasi", e mi ci inscrissi. Ma nessuno riusciva a rimuovere dalla mia testa la SSML, nemmeno i miei nuovi colleghi che non ne potevano più di sentirmi lamentare. Ostinata decisi di insistere nuovamente con i miei, giocando l' ultima carta e riuscendo finalmente a convincerli del tutto. Furono loro a sostenermi quando ero inutilmente intimorita il giorno dell' esame di ammissione. Ancora una volta loro a permettermi di intraprendere questa grande avventura!!!