Traduttori Automatici, minaccia o opportunità per i traduttori Umani?

La Prof.ssa Francesca Perozziello, traduttrice, adattatrice dialoghista e docente presso la SSML di Pisa, ci parla in questa video dei traduttori automatici e di come il loro costante evolversi possa impattare sulla professione del traduttore.

Qui sotto riportiamo testualmente il pensiero della Professoressa

Il Traduttore umano è indispensabile, e lo sarà a lungo. Perché?

Da tempo si sente dire, soprattutto tra i non addetti, che i traduttori automatici, un esempio su tutti Google Translate, sostituiranno i "traduttori umani". In realtà non penso che questa cosa possa avvenire perlomeno non nel futuro immediato.

Noi traduttori siamo ancora indispensabili. Perché il lavoro del traduttore è ancora indispensabile? Per alcune componenti che adesso andremo a vedere.

L'esperienza personale

Prima di di tutto per un discorso legato all'esperienza personale:  io come traduttore o come casa editrice posso viaggiare, informarmi, studiare, conoscere persone... tutte cose che la macchina, il software non può fare.

La Cultura

Legata a questa componente c'è il discorso culturale: quando traduco da una lingua dall'altra, io in realtà sto traducendo da una cultura all'altra. Quindi in ogni cultura, in quella di partenza e in quella d'arrivo, avrò delle caratteristiche peculiari, delle espressioni idiomatiche, dei modi di dire: tutto questo il computer non può captarlo, non può riprodurlo fedelmente

La Sensibilità

C'è poi la terza componente che spesso viene sottovalutata: è quella che io definisco sensibilità, il sentire che ha il traduttore o la traduttrice rispetto al testo, al prodotto che sta traducendo. Anche questa, a mio avviso, è una componente che la macchina, il software ovviamente non può avere.

Minaccia o Opportunità

Dobbiamo però dire, ad onor del vero che negli ultimi anni i software di traduzione automatica assistita hanno fatto davvero dei passi da gigante. Questo non vuol dire che ci debbano sostituire: è il traduttore che deve essere così abile e intelligente da sfruttare la tecnologia a proprio favore. 

Pensiamo ad esempio al settore tecnico: alla traduzione di manuali di istruzione, di videogiochi, di applicazioni... ci sono un sacco di settori in cui i software di traduzione assistita sono indispensabili per il traduttore. Permettono in particolare di velocizzare il lavoro e, di conseguenza, in teoria, la possibilità di svolgerne una mole superiore. Quindi se utilizzati in maniera corretta, questi strumenti tecnologici diventano per il professionista un valido aiuto.

Esempi "Storici" di come la sensibilità e la conoscenza delle culture possa giocare un ruolo fondamentale nella traduzione

Un caso esemplare è quello della saga cinematografica "Star Wars", o Guerre Stellari come si chiamava quando uscì in Italia, in particolari i primi film. La scelta del traduttore Italiano fu quella di tradurre i nomi dei personaggi:

  • nei nostri cinema abbiamo guardato le gesta della principessa Leila, e non Leia (nome originale)

  • Il villain si chiamava Dart Fener e non Darth Vader.

Insomma, è indispensabile che ci sia una persona in grado di conoscere la cultura di partenza e quella d'arrivo in modo da restituire un messaggio efficace anche al suo spettatore.

 

Sei già laureato e vorresti specializzare le tue competenze nell’ambito della traduzione specialistica? O magari nella traduzione audiovisiva? Chiedi informazioni sui nostri Master e Corsi in partenza a Febbraio 2020

INFO CORSO TRADUZIONE SPECIALISTICA

INFO MASTER TRADUZIONE AUDIOVISIVA

Ritratto di Francesca Perozziello
Francesca Perozziello
Mi occupo della traduzione e sottotitolazione di film, programmi televisivi, videogiochi, applicazioni e trailer.