Programma Erasmus +

Il programma

La Scuola partecipa ai programmi bilaterali dell’Unione Europea per lo scambio di studenti. L’attività è regolata dalla Carta Universitaria Erasmus+ rilasciata alla Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Pisa dalla Commissione Europea e coordinata dall’Agenzia Nazionale presso il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e Ricerca). A norma di tale carta, la Scuola attua lo scambio di studenti in seguito ad accordi bilaterali con analoghe istituzioni europee.

La Scuola attiva regolarmente anche scambi Erasmus per docenti per arricchire il bagaglio di esperienze didattiche dei docenti e per offrire la stessa opportunità ai docenti stranieri.

La carta Erasmus+ finanzia, attraverso l’erogazione di Borse, anche un programma di Placement nei paesi dell’Unione Europea per permettere ai neolaureati di svolgere uno stage presso enti, istituzioni e aziende europee.

La Scuola ha attivato accordi con le seguenti Istituzioni per permettere ai propri studenti di fare un'esperienza Erasmus secondo quanto previsto dalla Carta Erasmus+

 

  • Accordo inter-istituzionale per programma Erasmus+ con Université de Rouen
  • Accordo inter-istituzionale per programma Erasmus+ con Universidad de Córdoba
  • Accordo inter-istituzionale per programma Erasmus+ con Sprachen & Dolmetscher Institut München
  • Accordo inter-istituzionale per programma Erasmus+ con Universidad de Malaga
  • Accordo inter-istituzionale per programma Erasmus+ con Universidad de Sevilla
  • Accordo inter-istituzionale per programma Erasmus+ con Cardiff University
  • Accordo inter-istituzionale per programma Erasmus+ con Università Statale di Kemerovo per la Federazione Russa

Requisiti e borse di studio

Al programma Erasmus+ possono candidarsi gli studenti iscritti e in regola con le disposizioni amministrative e didattiche. Un apposito bando, pubblicato annualmente, regola i requisiti di accesso al Programma e l’assegnazione delle borse messe a disposizione dall’Agenzia Nazionale.

La Scuola provvede a mettere a disposizione di ogni singolo studente l’entità della borsa secondo le norme e i tempi stabiliti dall’Agenzia Nazionale.

Coloro che, per cause di forza maggiore, dovessero rinunciare alla borsa dopo l’avvenuta accettazione, sono impegnati a restituire le somme già eventualmente ricevute.

La durata minima del soggiorno è di tre mesi.

Se uno studente rientra anticipatamente non verrà erogata alcuna somma in suo favore.

European Credit Transfer and Accumulation System (ECTS) (NUOVO)