Sunday 21st of December 2014 09:46:02 PM

Testimonianze

 
 
Testimonianze sui corsi, a cura degli allievi
 
 
 
Sono Sara Giorgi, mi sono da poco laureata presso la SSML di Pisa. Grazie all'intermediazione della Scuola sono stata messa in contatto con un'agenzia di traduzioni che stava cercando un traduttore inglese- italiano e viceversa. Dopo un mese di prova l'agenzia ha deciso di tenermi come collaboratrice fissa. Per questo vi volevo ringraziare moltissimo la Scuola, perché è solo grazie al suo staff che adesso sto facendo il lavoro per il quale mi sono iscritta alla SSML, vi sono davvero grata per l'occasione che mi avete fornito e per la fiducia che mi avete dato dando il mio nome all'agenzia.
 
Sara Giorgi

 
 
         Mi chiamo Maria Silvia La Luce e sono una studentessa del 3° anno (2011/2012) presso la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Pisa. Sono giunta quasi al termine della mia avventura e spero che la mia testimonianza possa essere d’aiuto a chiunque voglia intraprendere questa faticosa ma gratificante strada.
Quando ho scelto la SSML non sapevo di preciso cosa avrei trovato una volta entrata. Provenivo da una realtà universitaria completamente diversa, poiché, nonostante avessi frequentato il liceo linguistico, non volevo iscrivermi alla facoltà di lingue e letterature straniere. Mi sarebbe piaciuto studiare le lingue, ma in modo pratico oltre che teorico. Come si suol dire, però, sbagliando si impara:  è stato così che mi sono resa conto che le lingue straniere erano e sono la mia vera passione.
Ho conosciuto la scuola per caso, imbattendomi nel sito internet. Mi è subito sembrato un corso di studi molto interessante, che si addiceva a ciò che intendevo io per usare le lingue in modo pratico.
Devo dire che le mie aspettative sono state più che soddisfatte. I professori sono tutti preparatissimi e disponibili, il personale amministrativo è eccellente. Per non parlare delle attività che la scuola organizza, come gli stage lavorativi, i seminari e gli incontri con personalità di spicco nell’ambito della mediazione linguistica e dell’impresa.
Questi tre anni sono stati impegnativi, certo, ma anche molto gratificanti, ed è alla luce della mia esperienza che mi sento di consigliare questa scuola a chi ha davvero voglia di studiare, imparare e mettere in pratica quanto appreso sotto la guida di grandi professionisti.
Maria Silvia La Luce
 

 
           Mi chiamo Alessandro e sono iscritto al primo anno (2011/2012) della SSML di Pisa. Quando l’anno scorso mi trovai di fronte alla scelta universitaria, pensavo sarebbe stato difficile trovare qualcosa che mi piacesse e che al contempo mi fornisse sbocchi lavorativi. Ed invece mi sbagliavo: la SSML in questo senso fonde l’utile al dilettevole. Per chiunque sia appassionato di lingue e le voglia imparare bene, la SSML è l’ideale, senza trascurare che le possibilità di lavoro, una volta laureati, sono notevoli: in pratica possiamo lavorare in tutti i contesti nazionali ed internazionali dove serva una persona che faccia da mediatore tra due lingue (aziende, guide turistiche, crociere, ecc…). Senza dimenticare che il clima alla SSML fonde il meglio delle scuole superiori e il meglio dell’università: si è sempre molto seguiti e non si è meri numeri di matricola, ed è molto facile fare amicizia con le persone che ti circondano, in quanto condividono le tue stesse passioni e i tuoi stessi interessi. Sono molto contento della mia scelta e consiglio a chiunque voglia lanciarsi nel mondo delle lingue di iscriversi alla SSML!
Alessandro Famulari
 

 
             Mi chiamo Giacomo, ho 20 anni e frequento il I anno (2011/2012) della SSML di Pisa. Dopo aver conseguito la maturità scientifica nel 2011 ho frequentato per due mesi la facoltà di lettere dell’università di Pisa, dopo di che ho provato a sostenere l’esame di ammissione per entrare alla SSML per poter scegliere fra le mie due grandi passioni, la letteratura e le lingue.
Superato l’esame ho deciso di iscrivermi qui alla SSML perché, non avendo un progetto preciso riguardo al mio futuro, ho operato la scelta che mi avrebbe offerto il più ampio ventaglio di possibilità. Adesso studio Inglese, Spagnolo e Arabo e posso dirmi molto soddisfatto, perché nel processo di apprendimento siamo allo stesso tempo seguiti da vicino ed incoraggiati a lavorare autonomamente. Pur non sapendo tuttora con precisione cosa farò del mio futuro, so che ciò che studio adesso mi aprirà numerose porte nei campi più disparati.
Giacomo Ferrari
 

 
           Siamo Michela  e Lucia, due studentesse al primo anno (2011/12) della SSML. Frequentiamo due lingue diverse ma in poco tempo siamo riuscite ad  instaurare un rapporto molto affiatato, probabilmente perché la nostra storia è molto simile. Infatti, ci siamo diplomate entrambe in istituti ad indirizzo linguistico e poi abbiamo deciso di continuare i nostri studi iscrivendoci alla facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell' Università di Pisa per seguire la nostra passione per le lingue ed i viaggi. Come avrete intuito la nostra carriera in questa facoltà è stata breve perché l’attività didattica non corrispondeva alle nostre aspettative: intere giornate dedicate a seguire lezioni che però non soddisfacevano il nostro desiderio di perfezionare le lingue. Molta letteratura e poche lingue, insomma! Allora, nel nostro tragitto quotidiano dalla stazione alla facoltà, ci ha incuriosito l'insegna della Scuola Per Mediatori Linguistici. Consce che la facoltà di Lingue non faceva per noi, ci siamo informate e dopo un colloquio con l'ufficio orientamento ci siamo convinte che la SSML avrebbe assecondato il nostro desiderio di rafforzare le competenze relative alla pratica delle lingue. Superato il test, non aspettavamo altro che iniziassero le lezioni per provare l'ebbrezza di traduzioni simultanee con le famose cuffie nere. Arrivati quei giorni le nostre aspettative sono state confermate e, nonostante i faticosi viaggi da studentesse pendolari, sono arrivati anche i primi esami ed i risultati sono stati più che soddisfacenti. Oltre alla valorizzazione della comunicazione altri punti forti di questo istituto sono l'organizzazione e la disponibilità del personale e del corpo docente: sono tutti sempre molto disponibili per qualsiasi tipo di chiarimento, incertezza o dubbio. Non neghiamo che l'impegno da parte nostra e delle nostre famiglie sia notevole ma pensiamo che le possibilità che questa scuola ci offre siano molto valide e ampie.
Michela Cafarella e Lucia Borzoni
 

 
                                   Mi chiamo Daniele Picco, ho 23 anni e sono di Pistoia. Dopo la maturità scientifica sono entrato in crisi per la scelta dell’università giusta per me. Quali erano le caratteristiche che cercavo? Semplice: una formazione linguistica tecnica che mi permettesse di diventare un professionista, un rapporto  umano tra docente e studente, in modo da essere costantemente seguito ed infine raggiungere il traguardo della laurea in tempi adeguati. Alla SSML di Pisa ho trovato tutto questo e molto di più: un clima familiare, un ambiente adatto allo studio e soprattutto organizzato per semplificare la vita dello studente universitario, che spesso dati i ritardi e le assenze di professori oppure le cancellazioni di sessioni d’esame può diventare un vero inferno.
Attualmente sto svolgendo un tirocinio retribuito come responsabile commerciale estero in un Vivaio e mi sto accorgendo che senza una preparazione così solida non ce l’avrei mai fatta, a luglio 2012 mi dovrei laureare, con una tesi nel campo del marketing. Sono veramente contento di aver scelto questa Università e ve la consiglio, l’unica cosa è che ho dovuto fare un po’ di sacrifici e lavorare, dato che la mia famiglia non può permetterselo.La SSML è un investimento a lungo termine per riuscire ad avere un formazione completa e adeguata al mercato del lavoro in cui è sempre più difficile entrare.
Daniele Picco
 

 
                                     La mia esperienza presso la SSML di Pisa è stata senza dubbio un percorso in salita e non privo di ostacoli. Tuttavia, ritengo che le numerose soddisfazioni che hanno caratterizzato questi tre anni di studio abbiano ricompensato a pieno ogni sforzo. Grazie alla frequenza obbligatoria e ad una ripartizione degli esami ideata per ottenere il massimo nel minor tempo possibile, sono riuscita, infatti, a raggiungere il mio obiettivo: conseguire il diploma di laurea triennale al più presto, evitando inutili e controproducenti ritardi. Ovviamente, costanza e impegno sono stati due elementi essenziali per arrivare al tanto desiderato traguardo, ma con l’aiuto e la professionalità dei docenti è stato tutto più semplice. Inoltre, le opportunità di stage fornite dalla Scuola mi hanno permesso di entrare realmente in contatto con il mondo del lavoro, aiutandomi così a comprendere quale fosse la realtà professionale più adatta a me. Per quanto mi riguarda, ho scelto di proseguire gli studi specializzandomi in interpretazione di conferenza e sono certa che la preparazione ricevuta durante i tre anni presso la SSML sarà un’ottima base da cui partire.
Eleonora Mani
 

 
                                L' esperienza personale da poco vissuta che mi accingo a raccontarvi spero funga da esempio ai tanti adolescenti che, come me, avendo finalmente raggiunto l'ambito traguardo "il diploma", vengono pervarsi da continue ansie e perplessità a causa di un futuro sempre più incerto. Non appena trascorsi i 5 anni scolastici mi sentivo confusa, il pensiero di trovare un ambiente idoneo che mi avrebbe permesso di coltivare la mia passione per le lingue straniere mi assillava, e il mio obiettivo, ossia quello di concretizzare il mio sogno , diventava sempre più difficile da raggiungere. Palermo, Milano, Roma, Forlì ecc..,dove andare?? E soprattutto, come convincere i miei genitori?? Quest' ultimi infatti non facilitavano la mia situazione, cercando di impormi dei limiti, ovviamente non per cattiveria, ma solo perché desideravano avermi vicino. Ma la Sicilia non mi avrebbe soddisfatto a pieno.Così non lasciandomi scoraggiare da questa serie di problematiche, intensificai le mie ricerche trascorrendo intere giornate su internet e consultando diverse guide. Finalmente un giorno trovai ciò che ambivo da tempo: la SSML di Pisa; Era lì che tutte le mie aspettative si riflettevano!! Mi battei a lungo fino a convincerli usando il pretesto che se mi avessero tagliato le ali sarei stata capace di abbandonare gli studi per sempre. Come se non bastasse altre questioni emersero in proposito.Mandarmi in una scuola privata, infatti, non avrebbe di certo agevolato loro le spese. Fu così che assalita da sensi di colpa (credevo di pretendere troppo) mi convinsi con rassegnazione a frequentare la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere di Pisa situata a pochi passi dalla mia "attuale oasi", e mi ci inscrissi. Ma nessuno riusciva a rimuovere dalla mia testa la SSML, nemmeno i miei nuovi colleghi che non ne potevano più di sentirmi lamentare. Ostinata decisi di insistere nuovamente con i miei, giocando l' ultima carta e riuscendo finalmente a convincerli del tutto. Furono loro a sostenermi quando ero inutilmente intimorita il giorno dell' esame di ammissione. Ancora una volta loro a permettermi di intraprendere questa grande avventura!!!
Amalia Anzaldi
 


Salve a tutti,
mi chiamo Elda Baldi e come potete intuire sono una ex studentessa della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici.
Come molti di voi anch’io ero iscritta alla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere ma, come già saprete per esperienza personale, non è proprio il massimo quando si vuole apprendere la lingua cosiddetta viva. Così dopo un anno ho deciso di iscrivermi alla SSML. Non è stata una decisione facile, ho dovuto affrontare i pregiudizi di quanti, sapendo che frequentavo una scuola privata, pensavano che fossi facilitata nel superare questo o quell’esame e che i miei voti fossero solo il risultato della retta che pagavo. La realtà però era ben diversa, i vantaggi di una scuola privata sono le lezioni con solo dieci o venti persone, i professori sempre a tua disposizione e naturalmente un orario in cui non ci sono le famose sovrapposizioni . Se presa con serietà e impegno questa scuola dà molto, a cominciare dall’esperienza professionale dei docenti, come il prof. Petitti o le prof.esse Galiana, Ciurans e Ponzini. L’ultimo anno il mio impegno è stato ripagato con la possibilità di frequentare il Master in Traduzione tecnica e per l’informatica. È stata un’esperienza molto edificante che mi ha dato l’opportunità di cimentarmi con una tipologia di traduzione per me nuova e stimolante.
La mia avventura universitaria si è conclusa il 10 luglio 2007 dopo quattro anni di duro studio. Passato il primo momento di euforia è iniziato il periodo della ricerca del lavoro. Non è stato facile riuscire a capire come muoversi tra CV, lettere di presentazione e colloqui. In un primo momento i miei sforzi erano indirizzati verso un lavoro all’estero, i risultati però non sono stati molto incoraggianti così ho iniziato a studiare una nuova strategia. Mi sono resa conto che forse sarebbe stato più facile iniziare mandando CV (anche per posta!) alle agenzie di traduzione della mia provincia. Dopo un paio di giorni mi hanno mandato una traduzione di prova e ora, dopo un periodo di prova, collaboro da tre settimane sto facendo uno stage presso un’agenzia di traduzioni della mia città. Certo non so se mi terranno ma di sicuro sto vivendo un’esperienza molto importante che sono sicura mi permetterà di migliorare nel mio lavoro.
L’idea di lavorare all’estero rimane ancora il mio obbiettivo principale e grazie a quest’avventura è un po’ più vicino.
Elda Baldi

 
Mi chiamo Elena Mecocci, ho venti anni e vengo da Perugia (Umbria). Ho conseguito la maturità classica due anni fa e, come molti dei miei coetanei, mi sono trovata a riflettere sulla scelta dell'Università più consona ai miei ideali e alle mie aspettative. Sapevo già che a Pisa c'era una Scuola per Mediatori Linguistici poiché la frequentava la figlia di un'amica di famiglia. Ho preso informazioni e ho deciso che, data l'importanza delle lingue straniere e grazie al buon approccio avuto, mi sarei iscritta. All'inizio è stato un po' difficile ambientarmi perché era la prima volta che mi allontanavo da casa. In poco tempo però sono riuscita ad entrare in sintonia con l'ambiente, con gli studenti del mio Corso di Laurea e con i professori. Sono contenta della scelta fatta e spero di andare avanti fiduciosa e di trovare buoni sbocchi di lavoro. Aggiornamento 2005 - Mi sono laureata a Giugno 2005 discutendo la tesi in lingua francese con il prof. Jean Pierre Seghi "La folie adolescente Psychanalyse d'un àge en crise". Grazie alla Scuola a metà settembre inizierò uno stage di 6 mesi alla Colussi s.p.a. Torgiano - Perugia.
Elena Mecocci

 
Mi chiamo Marco Bellucci e vivo a Cascina (PI). Ho avuto una carriera universitaria abbastanza travagliata, infatti dopo essermi diplomato nel 2004 mi sono iscritto alla Facoltà di Lingue, ma mi sono accorto subito che non era la Facoltà giusta per me perché la formazione è basata principalmente sulla letteratura e gli aspetti umanistici della lingua, allora l'anno seguente ho deciso di provare ad entrare alla facoltà di Scienze del Turismo al Campus di Lucca, perché pensavo di studiare in maniera più tecnica le lingue (come indicato sul sito), ma mi sbagliavo perché ci sono solo 2/3 esami in lingua. Questa volta però non ho aspettato un anno e mi sono trasferito prima delle vacanze di Natale alla SSML di Pisa dove ho superato il test d'ingresso. Ora frequento il secondo anno e sono molto soddisfatto perché finalmente ho trovato la mia strada.
Marco Bellucci
 

 
                                 Mi chiamo Lorenzo Saini, ho 21 anni e frequento il secondo anno del corso di laurea in Scienze della Mediazione Linguistica presso la SSML  di Pisa, dopo aver frequentato il primo anno del medesimo corso di studi presso la SSIT di Milano. Ho scelto di trasferirmi per motivi personali in Toscana e con tutti i dubbi di qualsiasi persona che operi un trasferimento da una sede universitaria ad un'altra e tra le varie possibilità offerte dalla regione ho scelto proprio la SSML di Pisa . Devo dire che a Pisa mi sono trovato molto bene sia per quanto riguarda l'ambiente didattico, sia per il metodo di lavoro tenuto dai docenti delle lingue straniere di mia competenza (inglese e spagnolo). Inoltre la gradevole struttura in cui è ubicata la SSML di Pisa consente lo studio e l'apprendimento delle varie discipline in sintonia con l'applicazione propria di ogni singolo studente tra le mura domestiche.
Lorenzo Saini
 


                                     Mi chiamo Silvia, ho vent' anni e vengo da Modica (RG) in sicilia. Ho conseguito la maturità linguistica nel luglio 2002.
Nella difficile scelta, se continuare gli studi o meno, è stato decisivo per me conoscere l'esistenza di questo indirizzo, perché studiare lingue straniere è la mia passione, ma dal punto di vista tecnico, non letterale. La scelta di questo indirizzo comportava però un grosso sacrificio: allontanarmi completamente dalla mia famiglia, dal mio ambiente, dalla mia regione, visto che in Sicilia esiste solo la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere.
Superate le difficoltà del primo anno, grazie alla mia determinazione, adesso sono molto contenta della scelta fatta, e sono decisa ad andare fino in fondo. Non so ancora con precisione cosa farò dopo aver finito questo Corso di Laurea, so di sicuro che mi piacerebbe lavorare in ambito turistico. e per questo voglio seguire gli studi che mi diano la preparazione giusta per poter affrontare con serietà e professionalità il lavoro che mi toccherà svolgere. Ed è per questo che da quest'anno, dovendo scegliere tra indirizzo aziendale o turistico, ho scelto quello turistico.
Silvia La Ciacera
 

 
                           Mi chiamo Alessandra, ho 20 anni ed ho conseguito il diploma di "Tecnico dei servizi turistici" presso l'Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali e Turistici di Piombino (LI). Al termine del mio ciclo di studi nel suddetto Istituto, ho deciso di continuare il mio percorso approfondendo lo studio delle lingue straniere. Nel 2001 ho iniziato a frequentare la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere a Pisa, ma in breve tempo mi sono resa conto che non era quella la Facoltà giusta per me poiché si basava soprattutto sullo studio delle letterature e, a mio parere, preparava più per un futuro nel mondo dell'insegnamento che per un futuro in ambito turistico e/o in ambito dell'interpretazione. Dopo un breve periodo di pausa, sono venuta a conoscenza della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici a Pisa. Venendo da un'esperienza negativa, ho chiesto di poter assistere ad alcune lezioni prima di decidere se iscrivermi o meno. Dopo aver seguito le lezioni di interpretazione e traduzione, ho capito che con questo tipo di percorso avrei ottenuto una migliore preparazione al mondo del lavoro (non solo nel campo turistico). Durante l'estate ho sostenuto gli esami di ammissione e adesso sono iscritta. Le lingue straniere che ho scelto di studiare sono l'inglese ed il tedesco. Per quanto riguarda l'inglese, sono al primo anno e seguo le lezioni di: mediazione orale, che mi prepareranno alle traduzioni simultanee e consecutive; traduzione scritta, dall'inglese all'italiano e viceversa, che si svolgono su materiale attuale (come annunci di lavoro, opuscoli informativi, recensioni); cultura generale inglese, in cui approfondiamo tutti gli aspetti della lingua e della vita nei Paesi di lingua inglese. Per quanto riguarda il tedesco, invece, seguo il corso propedeutico (poiché alla Scuola Media Secondaria non ho studiato il tedesco) in cui imparo le basi della lingua. Durante i tre anni studierò anche altre materie che mi permetteranno di acquisire le giuste conoscenze per entrare nel mondo del lavoro (come, ad esempio, tecnica turistica, diritto privato, pubblico). Concludendo, sono soddisfatta di aver scelto questa Scuola poiché, come ho già detto, mi permetterà di entrare nel mondo del lavoro (per quanto mi riguarda, nel campo turistico) con le giuste basi.
Alessandra Fiorini